Agenzia delle Entrate/Riscossione . Difesa in giudizio da parte dell’Avvocatura dello Stato o di avvocati del libero foro – Presupposti.(Civile Sent. Sez. U N. 30008/2019)

30008
19/11/2019

Le Sezioni Unite civili, decidendo su una questione di massima di particolare importanza, hanno enunciato il seguente principio di diritto nell’interesse della legge, ex. art. 363, comma 3, c.p.c.: “Impregiudicata la generale facoltà di avvalersi anche di propri dipendenti delegati davanti al tribunale ed al giudice di pace, per la rappresentanza e la difesa in giudizio l’Agenzia delle Entrate-Riscossione si avvale:-dell’Avvocatura dello Stato nei casi previsti come ad essa riservati dalla convenzione con la stessa intervenuta (fatte salve le ipotesi di conflitto e, ai sensi dell’art. 43, comma 4, r.d. n. 1933, di apposita motivata delibera da adottare in casi speciali e da sottoporre all’organo di vigilanza), oppure ove vengano in rilievo questioni di massima o aventi notevoli riflessi economici, ovvero, in alternativa e senza bisogno di formalità, né della delibera prevista dal richiamato art. 43, comma 4 r.d. cit., – di avvocati del libero foro 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Commenti:

Chiudi il menu